venerdì 8 giugno 2012

the old cemetery in Todi

 Un pò insolito e magari qualcuno farà anche gli scongiuri ma se solo in minima parte, riuscissi a farvi arrivare la bellezza e la tranquillità che ho provato in questo luogo ,
vi renderete conto che non c'è niente da scongiurare leggendo questo post.

Me ne avevano parlato come di un luogo pieno di rose antiche ;saranno ormai passati oltre due anni ma ancora oggi, è questo il motivo che mi ha fatto muovere alla volta, del vecchio cimitero di Todi.

 All'improvviso mi sono decisa, ho portato con me mia sorella e ci siamo avventurate.
Strano visitare un cimitero per motivi diversi dal fare visita  ad un caro ormai deceduto.

All' ingresso l'impressione è stata quella di entrare in un piccolo paese  di campagna con viottoli e confini con costruzioni nuove ed altre vecchie  piene di storia.

Quelle nuove infatti cosi lucide e lineari mi hanno dato un pò fastidio ,mi sono sembrate cosi gelide ed impersonali, completamento fuori contesto,quanto difficile è a volte la continuità.

Ovunque rose , Rose che sono li ,da un tempo indefinito ed altre nuove, moltiplicate per talea, ad incorniciare gli angoli e le vie come in un giardino patronale.

Bello, l'impegno con cui si dava una dimora eterna, elegante, ai morti .
Incredibile anche l'idea di grande serenità a chi, forse, di un grande dolore non se ne sarebbe mai, fatto una ragione.
Leggendo qua' e la' le iscrizioni sulle lapidi, mando alla memoria storie di dolore, di lunghi viaggi...di vita ancora da condividere.
Sorprendente scoprire che pure qui ci sono stati passaggi famosi, con tanto di dedica del grande Vate Gabriele D'Annunzio nella  quale descrive di non quantificare il dolore per l'amico perduto.

           Simbolicamente un pò  come la vita ..Il cimitero si erge in cima ad una salita piuttosto ripida,...tutto cinto da mura ......nel mondo ma nascosto .....

c'è un angolo però, dove da un terrazzo si gode una incredibile vista ......

Chissà se in una notte di luna piena  con il cielo pieno di stelle ,gli ospiti .....si incontrano e.....
 guardando in basso le luci .....di questo mondo ......

sorridono di noi??




passa inosservato a chi non si sofferma .....ma persino il sommo poeta Gabriele D'Annunzio  dedica un pensiero all'amico scomparso






































.......meraviglioso....laura

3 commenti:

zamira ha detto...

CIAO..... sono ZAMIRA.E' bellissimo il tuo blog.Comlimenti.Vogliamo venire una sera con Maurizio a trovarti come avevamo promesso,mi farebbe molto piacere rivederti.A presto.......

4 Piedi e 8.5 Pollici ha detto...

tesoro,sei troppo gentile!!!!grazie!!!LAURA

delia ha detto...

E come posso resistere al fascino di un vecchio cimitero, tante storie dietro le lapidi, le rose come segno di presenza dei parenti degli estinti accanto a loro....